Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 9:33 AM UTC, Jun 23, 2022

Fraternità di San Lorenzo nell’Amazzonia

Fraternità internazionali di San Lorenzo nell’Amazzonia

Il 02 febbraio 2022, giornata della vita consacrata, è stato un giorno memorabile per l’Ordine dei Cappuccini. Sono state inaugurate due fraternità di San Lorenzo nelle triplici frontiere tra Perù-Colombia-Brasile, cuore dell’Amazzonia. Sono le prime fraternità di San Lorenzo fuori dell’Europa, e sono una risposta alla richiesta dell’attuale Governo Generale nella Lettera programmatica del Sessennio.

Queste nuove fraternità sono eredi di due bellissime tradizioni missionarie centenarie: Leticia e tutta questa zona colombiana fu evangelizzata e strutturata dai cappuccini catalani (Spagna); e Benjamin Constant con tutta quella zona brasiliana dai cappuccini umbri (Italia). Leticia e Benjamin si trovano a soltanto 20 minuti in barca l’una dall’altra, però il contatto tra le due presenze cappuccine finora è stato soltanto occasionale e negli ultimi decenni il numero di frati presenti si riduceva costantemente.  

Anche se la pandemia la reso più difficile i preparativi, con la benedizione di Dio, la determinazione della Curia Generale, particolarmente i consiglieri delle Americhe, lo sforzo della commissione preparatoria, l’apertura e l’impegno del provinciale del Perù, del provinciale della Colombia e del Custode di Amazonas-Roraima (Brasile), e inoltre la collaborazione delle altre tre circoscrizione delle Americhe, è stato possibile costituire due belle fraternità con cinque frati ognuna, portando in questa regione dieci frati bendisposti a vivere il carisma cappuccino nella missione.

Nella fraternità di Leticia (Colombia, dove si parla lo spagnolo) ci sono: fra Lazaro Souza (38, Cearà – Brasile), fra David Pacheco (49, Peru), fra Félix Bohórquez (62, Colombia), fra Kellycio Medeiros (44, Mato Grosso – Brasile) e fra Adán Gómez (39, Mexico Nord). Nella fraternità di Benjamin Constant (Brasile, dove si parla il portoghese) ci sono: fra Aceme Moraes (42, Amazonas – Brasile), fra Marcos Vinicius da Silva (37, Amazonas – Brasile), fra Manuel Vargas (49, Colombia); fra Celso de Souza (64, Amazonas – Brasile) e fra Hector Bueno (43, Perù). Tutti questi frati hanno assunto l’impegno di imparare l’altra lingua. Tutti dovranno essere almeno bilingue.

Nelle celebrazioni di inaugurazione, realizzate al mattino in Leticia e in tardo pomeriggio in Benjamin Constant, sono stati presenti i consiglieri generali fra Celestino Arias e fra Silvio de Almeida, i superiori maggiori di tutte le circoscrizioni coinvolte: fra Alirio Rojas (provinciale di Colombia); fra Piero Velez (provinciale del Perù); fra Mario Ivon Ribeiro (Custode di Amazonas-Roraima Brasile); fra Roberildo Souza Araujo (provinciale di Ceará-Piauí, Brasile); fra Israel Maldonado (Custode del Mexico Nord) e fra Gilberto Bedin (Custode del Brasile Ovest), e altri fratelli, sacerdoti, religiosi e religiose e alcuni laici. Le celebrazioni sono state semplici ma ricche di elementi spirituali e simbolici che hanno aiutato a vivere la trascendenza dell’evento, come l’imposizione della croce missionaria, la consegna di un elemento indigeno e il segno del Tau sulla fronte. Le cerimonie sono culminate con l’ascolto della registrazione della benedizione del Ministro Generale fra Roberto Genuin nelle lingue corrispondenti.  

Il Segretariato generale delle Missioni ha accompagnato tutto il processo di elaborazione del progetto, tra cui la selezione dei candidati, e in questi giorni iniziali ha realizzato una settimana di formazione congiunta con tutti i membri delle due fraternità ed ha accompagnato il primo capitolo locale di ambedue le fraternità.   

Adesso iniziano le vere sfide: far sì che questi frati, così diversi, possano vivere i nostri valori della fraternità, la minorità, una vita intensa di preghiera specialmente contemplativa, con una generosa vita apostolica missionaria, e trovare il modo di sostenere queste fraternità nelle loro attività missionarie e formative con la collaborazione di tutte le circoscrizioni delle Americhe.

Durante quest’anno 2022 servirà progettare, con l’aiuto dei segretariati generali, il corso di formazione missionaria (teorico e pratico) da offrire dal 2023 ai post-novizi di tutte le Americhe e altri frati che lo desiderano.

Ancora una volta sperimentiamo che la collaborazione tra le circoscrizioni è il migliore cammino per riuscire a rispondere in modo significativo alle urgenze e necessità del mondo di oggi. Preghiamo perché queste fraternità possano aiutare a ravvivare il nostro carisma e il nostro spirito missionario.

Galleria delle foto - https://flic.kr/s/aHBqjzDy5P

Ultima modifica il Domenica, 27 Febbraio 2022 00:23