Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 7:22 PM CEST, Aug 23, 2017

Casa di Via Cairoli a Roma

Il Convento di Via Cairoli - detto anche “Convento di S. Fedele in Urbe” e “Casa di accoglienza” - è stato voluto appunto come casa di accoglienza dall’allora Ministro generale, fr. Pascual Rywalski, e suo Definitorio nel 1978. La gestione, fin dall’inizio, fu affidata alla Provincia di Milano con una convenzione. La sua finalità è descritta dalla convenzione stessa in questi termini: “La casa resta generalizia a tutti gli effetti e ha lo scopo principale di offrire l’ospitalità a tutti i frati di passaggio per Roma”. L’ospitalità è stata poi estesa anche ai parenti stretti dei frati della fraternità, della Curia generale, ai sacerdoti, religiosi e religiose e ai parenti della famiglia stabile del Collegio internazionale.

È importante notare: Questa è una “Casa di accoglienza” SOLTANTO per I CAPPUCCINI.

Purtroppo non è aperta all’accoglienza di altre persone. La sua vicinanza alla stazione Termini lo rende assai adatto all’accoglienza. Gli spazi principali sono rappresentati da: la cappella, la sala da pranzo con l’annessa cucina, alcune sale di lettura, una sala di riunione, un giardino interno e una trentina di stanze, alcune delle quali occupate dai membri della fraternità, le altre a disposizione degli ospiti.

Contatto

Ultima modifica il Mercoledì, 17 Dicembre 2014 13:13
Altro in questa categoria: « Casa di Gerusalemme Casa di Frascati »